Fatto
9 set 2021


era uno di quei periodi che le cose non vanno proprio come pensi, arrivavo da una lunga storia di coppia finita un pò male, e per me l'unico modo per non pensarci era uscire la sera per andare al solito bar che frequentavo prima di quella storia.

Noto con piacere che non ci sono solo i soliti amici in cerca di figa, ma udite, udite ci sono anche le fighe, qualcuna single e altre accoppiate con miei amici. Noto in particolare 2 ragazze una biondina e una morettina.

Premetto io sono un tipo simpatico, burlone, uno che vive per il divertimento e la figa, fisico asciutto alto 1,90, non un figo pazzesco ma un tipo che piace.

Quindi dopo pochi giorni di frequentazione ero un pò al centro delle attenzioni delle single.

Comunque andiamo al sodo 2,3 ragazze mi tartassavano ossessivamente, però il mio cervello guarda caso di chi và ad invaghirsi? ma della morettina accoppiata, eh già la vita gira così per me, le cose semplici proprio non le cago.

Morale anche io non le sono indifferente e non perde occasione quando è sola per venire a scherzare con me, anche provocando.

Una sera capita che stuzzicandomi continuamente mi innervosisce un pò ed io la sollevo di peso e la metto seduta sul bancone del bar, lei rimane stupita mi fissa e mi dice " come sei forte, le tue donne le alzi tutte così facilmente?"

Io mi metto a ridere e scherzando le dico " certo quando facciamo sesso le prendo tutte così in piedi" e vedo che il suo sguardo s'illumina ed i suoi occhi sembrano volermi spogliare, detto questo l'episodio finisce lì.

I giorni seguenti però lei continua a stuzzicarmi con battutine tipo" veramente fai sesso in piedi?" mi piacerebbe provare, ed i giorni seguenti insistente, allora mi fai provare il sesso in piedi, ah dimenticavo, lei non era molto alta, circa 1,60 però con un culetto tipo pubblicità di sleep. Ed io ho un più che debole per i bei culetti, più un fisichino giusto, tette non grosse ma sode e delle belle gambe, da minigonna e tacchi.

Intanto si avvicinava l' 8 marzo, la festa delle donne, 2 giorni prima si avvicina e mi dice "dove vai tu l' 8 marzo?" io rispondo, e dove vuoi che vada, in qualche locale dove facciano entrare anche gli uomini oppure fuori ad aspettare che escano le donne dentro al locale. Lei seria mi dice: senti io devo uscire come da un pò di anni a questa parte con una mia amica single e andremo in qualche locale. Si... dico io e Marco cosa fa? (Marco è il suo uomo) E che ne so cosa fà, andrà in giro a cercare qualche troietta da sbattersi. Dalle sue parole capisco che è un pò incazzata con il suo uomo, quindi chiedo, ma in che locale pensi di andare con la tua amica? lei risponde, casa tua!! io la guardo e dico , tu sei pazza, e come pensi di venire a casa mia senza che nessuno ti veda?

Ma la donna fà le pentole ed anche i coperchi, e mi svela il suo piano già studiato e d' accordo con la sua amica.

Mi dice, io quella sera esco con la mia amica per andare in un locale, ma tu mi aspetterai nel parcheggio ed io salirò sulla tua auto, io la guardo stupito e le ripeto che è pazza e se è sicura di quello che vuole fare, se ci becca Marco sai che figura di merda, non posso certo dirgli che non sapevo che tu avessi il ragazzo visto che vi conosco tutti e 2. Ma lei insiste e dice "io foglio scoparti in piedi" Ecco la mia testa forse voleva fare un pò di resistenza, ma l'altra testa, quella di cazzo aveva già deciso.

Ok dico, dimmi a che ora, facciamo per le 23 risponde lei.

Ho passato 2 giorni a sensazioni alterne, a momenti con il cazzo duro al solo pensiero di quella scopata in piedi come dice lei, e momenti di ragione a pensare, ma se ci beccano? come si dice in questi casi "il paese è piccolo e la gente mormora".

Arriva il giorno fatale, il pomeriggio tardi vado al bar, lei è li con lui per un aperitivo, mi si avvicina di soppiatto e mi fà la domanda "allora si o no?" ..............30 secondi di silenzio e il mio cervello è una centrifuga, guardo lei, guardo lui e guardo ancora lei o perlomeno il suo culo. Si cazzo è si cosa devo risponderti, tu sei pazza e io più di te, facciamo sta cazzata.

8 marzo ore 23 parcheggio del disco pub, il locale si sta riempendo, tutte fighe ed io in auto li in un angolo buio, 23,15 continuano ad arrivare fighe di tutti i tipi messe come si suol dire "da gara" ma lei non arriva, cazzo che scherzo da pirla che mi ha fatto, 23,30 ormai sempre più deluso sto già pensando dove saranno andati i miei amici a fare baldoria, 23,45 ok accendo il motore e incazzato nero metto la retro, è li che nel buio sento aprire la porta, cazzo è lei, ma vaffanculo le dico sai quante madonne ti ho già tirato? lei scoppia a ridere come una pazza e mi dice ma sei scemo ? secondo te mi perdevo questa scopata in piedi? Aaahh che fissa sta scopata in piedi, ma tutto quello che viene prima e dopo non te ne frega un cazzo? No risponde lei, io voglio sentirlo dentro mentre mi sollevi e mi abbassi. Va beh dico io però io in cambio voglio il culo. Ah ma allora non sbagliavo a pensare che eri un porco, sai cosa ti dico ? se riesci mi faccio inculare in piedi.

Accidenti che fissa, però già il pensarlo mi è venuto di marmo. Nel frattempo siamo tornati al paese per andare a casa mia

(io vivo solo) e lei mi dice, adesso mi devo abbassare altrimenti se qualcuno mi riconosce sono cazzi, già a chi lo dici.

Però io pirla come sono gli faccio una battuta, visto che sei li sotto perchè non mi fai una pompa? e lei, lo dicevo che eri un gran porco e prende a sbottonarmi i pantaloni. Non so lei ma io sento dei brividi su tutto il corpo e un cazzo duro di marmo, un mix di emozioni mentre sento le sue labbra calde e la sua lingua che gira attorno alla cappella, mamma mia ma come fà sento una sensazione stupenda e rischio di sbandare, oh ragazzi di pompe me ne hanno fatte parecchie ma questa come cazzo fà? saranno i denti che mi sgranocchiano? sarà che se lo infila tutto in gola, ma che cazzo ne so, fatto sta che mi sta facendo impazzire. Attenta che tra poco mi fai sborrare, vediamo di non allagare la macchina le dico, neanche il tempo di finire, e dopo aver accostato sento un flusso che mi riempie i coglioni e sale su verso la cappella e sento come un esplosione, lei neanche una piega, ingoia tutto fino all' ultima goccia anzi continua a leccare e succhiare fino alla fine, io ho un brivido che mi percorre la spina dorsale fino ai coglioni ed ho bisogno di 2 minuti per riprendere conoscenza.

Cazzo che troia che sei dico io, e lei mi risponde, e tu tu sei un porco stupendo, non vedo l'ora di prenderlo tutto.

Evvabeh ma cazzo se dici cosi mi viene duro subito le dico, lei me lo prende in mano comincia a menarlo e mi dice, dai muoviti andiamo a casa veloci altrimenti ti allago la macchina, si vabbè di male in peggio.

In 4 minuti precisi siamo dentro la porta di casa, ci fermiamo li ad un metro dentro la porta, io le alzo la gonnellina che arriva sopra al ginocchio e che sorpresa, calze con giarrettiere e tanga, apposto, ho il cazzo che mi arriva in gola o quasi, (beh 26 cm di dotazione eh) comunque dicevo le alzo la gonna le sposto il tanga e lì c'è la luna, tutta rasata come una bambina con l' umore che le cola nell' interno coscie, è veramente un lago, inizio a passare il dito sul clitoride e lei inizia a contorcersi ed ansimare, cazzo cominciamo bene penso io l'ho toccata appena e questa già è partita, le apro le grandi labbra con i pollici e inizio a leccare il clitoride piano piano e poi sempre più forte, e qui un altra sorpresa, inizia ad urlare come una pazza...si,si, mi fai morire continua sono la tua troia e poi aaahhhh, uuuuuhhh si ,si si porco. Mi sta facendo infoiare come una bestia in calore, però cazzo siamo vicini alla porta, ci sentono dalle scale così. però quando mi dice, dai adesso scopami, fammi godere come una scrofa, scopami in piedi. Azz ci siamo , mi alzo in piedi e tra la mia altezza ed il cazzo duro, gli sta arrivando tra le tette, per un momento ci pensa.....una spagnola con pompino, però il tarlo ritorna e mi dice ti prego scopami in piedi, ok il momento è arrivato, la sollevo le sposto il tanga e....... è talmente bagnata che se lo prende tutto fino infondo, poi mi dice dai adesso alzami e abbassami piano, voglio gustarlo piano piano, poi è lei stessa però che aumenta il ritmo come una forsennata impalandosi e sfregando il clitoride contro il mio ventre, ed è li che l' ho veramente persa, è partita con una serie di frasi del tipo dai bastardo scopami tutta spaccami la figa che poi ti dò il culo, sto godendo come una pazza aaahhhh ssiiiiiihhh cazzzzoo dai sventrami mi stai facendo godere come non mai, poi .............altra sorpresa.

Ragazzi non pensavo di provare emozioni cosi forti, pensavo che il cuore non avrebbe retto.

Si ad un tratto sento lei che urla forte e poi un lago.........cazzo ha pure squirtato. A quel punto non ho più potuto resistere, sei una troia fantastica le ho detto, adesso ti riempio di sborra, macchè si è sfilata mi ha preso la verga in bocca e si e ingoiata ancora tutta la sborra.

Minchia ho sospirato ma tu sei un attrice porno, ma come cazzo fà il tuo ragazzo a soddisfarti sempre?

No mi risponde non sono sempre così, è colpa tua o merito tuo se mi sono lasciata andare così, è da quando ti ho visto al bar che ho immaginato questo momento.

Sii le chiedo io, e lo hai immaginato proprio così? No risponde è stato sopra ogni aspettativa, se io sono stata troia è perchè ho trovato un grande porco. E lo squirt le chiedo, lo fai spesso? che cosa è mi chiede lei , come cosa è le dico io, quando hai urlato e ti sei quasi pisciata addosso non hai squirtato? non so mi risponde ho solo goduto come mai prima e mi sono strabagnata. Ah ok dico io, secondo me si chiama squirtare.

Ma adesso dovremmo fare anche il resto dico io, e lei....quale resto? beh il culo?

Senti non crederai che sia finita oggi risponde lei, beh mi si sono accesi gli occhi e non solo quello