Fatto
27 gen 2020


I nostri primi giochi in 4

C'eravamo iscritti un pó per curiosità, un pó per gioco , cercavamo un qualcosa di stuzzicante e di eccitante che continuasse a tenere viva la passione . Ed eccoci qua! In men che non si dica, ci ritrovamo con un nickname e un profilo tutto nostro.

Essendo anche un pó esibizionisti, cominciamo a postare foto e video, che ci facevamo nei momenti hot. Foto in biancheria intima e senza, vídeo con palline vaginali che uso per giocare e anche con dei dildi che usiamo per fare la doppia penetrazione, foto fate in macchina, dove qualche volta ci è sfuggita anche la scopata in posti dove sapevamo di essere visti, e...... mmmh a pensarci mi viene voglia!!

Dopo qualche settimana ricevemmo un messaggio, era una coppia a cui eravamo piaciuti. Lì per lì, non sapevamo come fare, perché malgrado avessimo avuto qualche incontro con dei single in passato, non eravamo pronti per uno scambio a 4, però l'idea ci stuzzicava alla grande.

Andai subito a sbirciare sul profilo di quella coppia, e notai il nickname, molto facile da ricordare, visto che traeva spunto dal grande teologo olandese, E. di Rotterdam, già mi stavano simpatici!!!

Dalle foto e video capí subito che quella copia faceva per noi. Dopo le dovute presentazioni passammo a darci il contatto per scambiare foto e video e capire se veramente c'era feeling.

Lei era una biondina tutto pepe, molto carina, e aveva un bel corpo. Lui, che dire!era un bell'uomo e..... mmmmh, aveva un bel cazzo come piacciono a me!!

Il nostro timore era la differenza di età, molto più giovani di noi, ma alla fine cosa cambia, se per loro andavamo bene, andava bene anche per noi.

Dopo esserci conosciuti di persona, ci incontrammo dopo qualche giorno in albergo,e dopo la cena ci dirigemmo verso la nostra camera visto che era un pó più spaziosa. Eravamo già eccitati tutti e quattro, e nessuno sapeva come sarebbe andata la serata, ma ora posso dire che le 7 ore di giochi, ci sfiní a tutti e quattro.

Lei da gran porca quanto era si tolse subito i vestiti e rimase in slip, io mi fece spogliare da mio marito mentre li facevo un pompino, mi lasciò solo il perizoma che tolsi io in seguito, non che io ero meno troia, ma quel giorno andò in quel modo. E così incominciarono i nostri giochi.

Iniziamo noi donne con dei pompini ai nostri compagni, si vedeva dalla foga che ci si metteva che eravamo eccitate, e con due bei cazzi come quelli non poteva che essere il contrario, eravamo già bagnate!!Toni non vedeva l'ora di leccarmi le tette, perché le piacevano grosse, e cosi mi trovai subito la sua lingua adosso, mentre lui me le leccava, mio marito e Nella erano avinghiati una sopra l'altro in un bel 69. Toni, scivolò verso la mia figa e cominciò a succhiare tutti gli umori che iniziavano a scivolare verso l'interno delle mie cosce,e così iniziai a succhiarli il cazzo.

Guardai mio marito, e mi eccitava il fatto di vederlo con un'altra donna, poi bella e porca come quella biondina era il top. Vidi che lui la girò e la penetrò con forza, lei ansimava di piacere e io non ero di meno quando mi trovai che il bel cazzo di suo marito mi penetrò a sua volta, gridai di piacere.

Fra gli ansimi di noi donne messe alla pecorina, e lo sbattimento delle palle di quei due bull sui nostri culi , si riusciva  a mala pena a capire niente. Io guardavo i seni di Nella che danzavano ad ogni colpo del  cazzo di mio marito e lei a occhi chiusi che godeva alla grande.

Dopo qualche minuto, stranamente io venni, ebbe un orgasmo indescrivibile, e in quel momento squirtai, tanto da bagnare le lenzuola.

Toni si ritirò, e lasciò che mi godessi quell'attimo dopo l'orgasmo. Vedendo che mio marito continuava a trombarsi sua moglie, fece segno di scostarsi. Nella ebbi un attimo di pausa,  e mio marito iniziò a leccarli di nuovo la figa tutta bagnata, mentre suo marito iniziò a baciarla e acarezzarli i seni. Io mi godevo lo spettacolo mentre mi toccavo, avevo capito che sarebbero arrivati a fare il panino. Eccitata all'idea che dopo sarebbe toccato anche a me.

Mio marito si sdraiò e tirò a sé Nella, cominciò a leccarli le tette, mentre il cazzo ancora duro, le sfondava la figa. Il cazzo andava su e giù, e lei godeva alla grande con quella cappella che lei definiva atomica visto la grandezza, e che le toccava tutte le pareti della sua vagina. Toni non tardò in scavalcare quel groviglio di corpi e cavalcando sua moglie la penetrò di dietro.

Io godevo masturbandomi alla vista di quei due cazzi che andavano su e giù in quella bella figa tutta bagnata e quel meraviglioso culo. Nella ebbe l'orgasmo, e gridò così forte, che credo si sentì anche da fuori. Sfinita, rimase sdraiata, guardando come io, che avevo una gran voglia di essere posseduta iniziai a succhiare quei due bei cazzi instancabili, che non vedevano l'ora di penetrarmi.

Nella prese il mio posto e si godeva lo spettacolo, giocando col dildo che io mi porto sempre dietro. E io mettendomi alla pecorina non vedevo l'ora di essere posseduta. Mio marito iniziò a leccarmi il culo e senza accorgermene mi trovai il suo cazzo dentro che pompava da quanto era pieno di sperma, mentre Toni continuò a leccarmi e strizzare il seno, i cappezzoli erano così turgidi e duri che ogni sua succhiata sentivo un dolore piacevole,mentre mio marito mi sbatteva le palle sul culo a un bel ritmo. Il marito della biondina mi scivolò sotto e mi penetrò con forza col suo cazzo duro, la mia figa bagnata lo accolse con voglia. Dopo parecchio tempo io venni di nuovo. Non riuscivo a capire più niente, vedevo solo Nella che alla vista di quei giochi a tre, ebbe un'orgasmo col dildo che aveva completamente dentro la figa.

I due cazzi non avevano fine erano sempre duri e scoppiavano ad ogni vista di noi donne.

Mio marito iniziò a giocare col dildo dentro la figa di Nella, e subito lei iniziò a sussultare, le sue tette erano dure e si vedeva che il gioco sarebbe continuato.

Mentre mio marito la penetrava col dildo io li facevo un bel pompino, e non ebbe scampo, lo sperma era tanto che mi usciva dai lati della bocca, finalmente quel cazzo si svuotò, in tutto ciò Toni mi penetrava, avevo la figa ancora bagnata. Nella aprofitò l'attimo dopo la sborrata di mio marito e s'infilò il cazzo ancora duro nella figa, mentre pompava il cazzo di Toni che venne con foga, sborrò in faccia alla moglie che si godeva quel nettare caldo. Eravamo sudati e sfiniti, guardando l'orologio c'è ne acorgemmo che avevamo iniziato  a giocare 7 ore prima e ci adormentammo tutti e quattro nudi sullo stesso letto.Chissà cosa sognammo in quelle poche ore di sonno!! Il giorno dopo tornammo a casa increduli di quella bella esperienza avuta.


Commenti