Gruppi
22 set 2021


Mi contatta in risposta ad un mio annuncio su un sito una certa Alice. Cominciamo uno scambio di mail in cui mi chiede come vedrei un incontro con lei e suo marito. Alle mie prime risposte in cui interpreto un ruolo da optional lei risponde che l’altro sarebbe il marito, non io. Poi mi chiede il numero per parlarmi a voce.

Mi chiama e mi chiede se vorrei incontrarla da sola. Io rispondo di no, che quello che cerco è un gioco oltre la coppia, non una scopata occasionale. Era la risposta che voleva e mi include nell’incontro che hanno organizzato.

Ci troviamo appena fuori Modena, in un parcheggio… pensavo di essermi sbagliato quando vedo diverse macchine. Lei è in macchina assieme al suo lui; le presentazioni sono distratte da parte mia perché sono impegnato a vincere l’imbarazzo e a scoprire Alice che prima avevo solo visto in una foto di spalle via mail. Una bella donna, qualche anno in più di me, seno piccolo, belle gambe, viso piacevole anche se non bellissimo, ma in certe situazioni il bello non ha più a che fare con la pura estetica, l’erotismo trasfigura e rende il bello bellissimo.

C’è anche un'altra coppia, me la indicano sull’altra auto a fianco ma io noto le altre sei auto … tutti uomini per loro.

Andiamo in un residence in zona, mentre andiamo in camera lei è al telefono che spiega ad un ritardatario la strada per raggiungerci…

Entriamo in camera e l’imbarazzo dell’approccio si scioglie fra sorrisi e frasi di uno o dell’altro degli uomini presenti rivolti ad Alice (l’altra coppia non è ancora arrivata). Lei si siede sul bordo del letto con il marito dietro che le bacia il collo e le sposta le spalline per scoprire il seno. Un bel seno, una seconda al massimo, ma bello e col capezzolo che fa capire l’eccitazione. Lei si lascia fare ma solo per poco perché prende l’iniziativa e prende me ed un altro ragazzo e ci tira verso di lei. Ci slaccia i jeans e tira fuori il cazzo mentre le mani di suo marito le strizzano il seno. Ce lo lavora di bocca e lingua avidamente, mentre il marito ci incita a trattarla come una troia. A fianco nel letto si affianca un altro ragazzo biondo con i capelli ricci e tira fuori dai jeans un cazzo davvero notevole. Alice appena lo vede ci abbandona e si sdraia tirandolo a se… io le apro le gambe, le sollevo quel poco di vestito fino ad arrivare agli slip e le scopro la figa. Bella, curata, con un clitoride carnoso e gonfio, comincio a leccargliela mentre la vista dal basso è stupenda. Vedo i suoi capezzoli , poi vedo il suo viso quasi coperto da due cazzi, uno davvero grosso del biondino ed uno di suo marito. Vedo la sua bocca e la sua lingua alternarsi fra i due prediligendo il cazzone, mentre con la pancia si muove per il piacere che le sto dando. Il marito si sposta e arrivano altri due ragazzi in ginocchio sul letto, già nudi e lei si trova circondata di cazzi, uno non ancora in totalmente erezione ma che appena lei lo lecca diventa un altro gioco pronto per Alice.

Ad un certo punto la lingua mia e di quello che ha preso il mio posto mentre io mi spoglio non le basta più, si gira a pecora e dice voglio essere scopata. Ormai gli animi sono bollenti e il tempo di infilare il preservativo ed il primo ragazzo entra dentro di lei e comincia a scoparla lentamente mentre lei mugola con sempre due uomini di fronte a lei. Il marito accende la TV per cercare qualcosa che non faccia sentire troppo le urla della moglie quando viene per la prima volta. Il primo ragazzo viene presto e si sfila. E Lei dice in modo perentorio “un altro, ne voglio un altro”. Ne approfitto e la prendo per i fianchi ed entro in lei di colpo. Vedo dalla schiena che si inarca che non si aspettava questa violenza ma gradisce. Si vede da come si accanisce con il cazzo che ha di fronte. La scopo con forza, dicendole che è stupenda e che ad una troia come lei non può bastare un cazzo solo. Le infilo il pollice nel culo mentre la scopo, poi aprendola bene riesco ad appoggiare anche l’altro per dilatarle l’ano ancora di più… lei succhia così forte da far venire il biondo con il membro enorme.

Il marito è appoggiato alla spalliera che si masturba guardando la scena. Davanti i capelli di alice sono tirati prima da uno poi da un altro per infilargli il cazzo in bocca. Non rifiuta nessuno, forse non li guarda neanche in viso, è lì per il cazzo e ne ha finche vuole.

Le dico che voglio il suo culo, ma lei dice “.. tu no… lui…” . faccio per togliermi e lei mi ferma, “dove vai ?” e mi sdraia sul letto e mi da un bacio… mi monta sopra e si reinfila poi si gira e chiama il prescelto perché le sfondi il culo… se lo bagna con le dita, anche se io lo avevo già allargato per bene…

In quel momento entra l’altra coppia, e i “disoccupati” già eccitati si precipitano su questa arrivata in babydoll attraversando non so come il corridoio del residence.

Io mi ritrovo con Alice sopra di me, che si fa inculare e sento la sua figa diventare come più stretta, faccio fatica a non venire. Ha un’espressione trasformata dal piacere, gode per l’ennesima volta mentre le stringo il seno. Non siamo dolci, sia io che quello dietro ci muoviamo veloci, siamo scomodi, è la prima volta che sono dentro una donna assieme ad un altro, ma è bellissimo. La insultiamo, le diciamo di tutto. Io le giro il viso verso il marito e le dico di fargli vedere la puttana che è….

Poi sento che sto per venire, il tipo dietro è già venuto e sono solo io sotto di lei. Godo con un orgasmo pieno, fortissimo… e mentre godo guardo l’altra tipa che è alle prese con due cazzi e vedo che ha dello sperma sul seno. L’immagina amplifica ancora di più la goduta.

Poi mi sfilo stanco e soddisfatto e lei cammina da gatta verso il marito e gli dice “adesso tocca a te… dove vuoi”… mentre vado in bagno faccio in tempo a vedere lui che comincia a scoparla. Dopo i giochi tocca all'amore e vedere quest'alternanza spensierata ma vera e di fuoco è la cosa che rende queste situazioni uniche da vivere.


Commento